Petizione per le dimissioni della Consigliera federale Simonetta Sommaruga

La Strategia energetica 2050 sta portando la Svizzera al disastro. Chiediamo le dimissioni della consigliera federale responsabile Simonetta Sommaruga, la cessazione di tutte le rovinose misure di coercizione elettrica,
immediati sgravi fiscali e la costruzione di nuove centrali nucleari.

"I trasgressori del riscaldamento rischiano il carcere". 

"Blick", 6 settembre 2022


La politica energetica del Consiglio Federale, che non è in contatto con la realtà, ha
fallito.

Sebbene il problema di base della politica energetica - la riduzione della produzione di energia elettrica e il contemporaneo aumento della domanda di elettricità dovuta all'elettrificazione dei trasporti, del riscaldamento e dell'immigrazione - fosse noto, il Consiglio federale ha peggiorato ulteriormente la situazione.

Invece di assumersi finalmente la responsabilità di questo, sta usando di nuovo gli stessi metodi che ha usato con la politica disumana e priva di prove di Corona:

coercizione, minacce di violenza e di causare disagi e miserie.

Per il
fallimento della politica la popolazione deve ora pagare. Già il prossimo inverno, il buio, il freddo e la fame sono minacciati. Gli appartamenti possono essere riscaldati solo fino a un massimo di 19 gradi. Allo stesso tempo, la popolazione attiva viene martellata dall'aumento dei prezzi e delle tasse,
mentre il potere d'acquisto diminuisce.

Chiunque si opponga a questo dettame autoritario viene minacciato dal Consiglio Federale fino a
tre anni di carcere!
Anche coloro che riscaldano solo accidentalmente la propria casa in modo eccessivo devono pagare multe fino a 180 tariffe giornaliere, compresa l'iscrizione nel casellario giudiziario.

Allo stesso tempo, non ci risulta che i membri del Consiglio federale, del Parlamento e dell'amministrazione rinuncino ad alcun beneficio.
rinuncia a qualsiasi prestazione.

Non staremo a guardare mentre il Consiglio federale - ancora una volta - infligge danni enormi al Paese e alla sua popolazione. Questa politica dannosa provoca
instabilità sociale, disordini politici di massa e perdita di prosperità. I politici responsabili devono finalmente sopportare le conseguenze della loro cattiva condotta.

Per questo chiediamo:

Ora tocca a noi prendere prendere le redini nelle nostre mani!

Coloro che non vogliono congelare e morire di fame nell'oscurità, il loro
famiglia la loro famiglia,
perdere il lavoro e temere per il loro futuro,
inviare un segno di resistenza ora e firmare e condividere questa petizione!
firmate e condividete questa petizione!

Possono firmare tutti coloro che vivono in Svizzera,
indipendentemente dall'età e dalla nazionalità.


Firma ora!



Firme ricevute:




Diventa un membro

Grazie! La tua presentazione è stata ricevuta!
Ops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.
Rimoldi contro la politica elettrica

Questa petizione è sostenuta da: